Riparazioni Idraulico Firenze

Clicca e chiamaci al 366.7272279

Idraulico riparazioni Firenze: 366.7272279

Finalmente i migliori professionisti di Firenze a tua completa disposizione 24 ore su 24:

riparazioni idrauliche Firenze, pronto intervento idraulico 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, compresi sabato, domenica e ad agosto, anche nei giorni festivi.

Rubinetteria, flessibili, sifoni, wc, lavelli, vasche, bidet, pozzetti, colonne, disostruzione e pulizia tratti fognari.

Niente di tutto questo è mai stato così semplice come con il nostro servizio di Riparazione Idraulico Firenze, la soluzione ai tuoi problemi idraulici!

Chiamaci e scopri quanto un tempestivo intervento possa risolvere con praticità ogni tuo problema di rubinetterie, tubature e caldaie con la giusta Lavori Idraulico Firenze.

 

NEWS

 

29.07.2016

Riparazioni e rifacimento impianto fognario senza scavi

Riparazione fognature Firenze: 366.7272279La tecnologia moderna a disposizione in campo fognario si rivela molto utile ed efficace proprio per evitare interventi troppo invasivi. Soprattutto per quanto riguarda i problemi connessi al rifacimento, riparazione, e sostituzione di tratti fognari, che sono per molti condomini origine di grattacapi e disagi non indifferenti, a causa degli scavi che bisogna necessariamente eseguire durante l'esecuzione dei lavori con i metodi tradizionali.


L'ispezione di un pozzetto con telecamera

La video ispezione delle fognature si rivela essere un'utile strumento di grande utilità nell'ambito del monitoraggio dello stato di conservazione ed efficienza di reti fognarie, condotte idriche, tubazioni di vario tipo e diametro, pozzi per acqua, pertanto utilizzando tali mezzi, si possono sanare, sostituire tratti fognari senza alcuno scavo ed in tempi celeri. La nostra azienda ad esempio è dotata di attrezzature per praticare tutte le fasi dei lavori, dalla diagnosi del guasto alla riparazione. Il risanamento di tubazioni e fognature, richiesto a causa di tubazioni vecchie aventi problemi di perdite per lesioni, corrosione, giunti difettosi, possono essere effettuati in modo celere e senza creare disagi. Il risanamento delle tubazioni ha luogo lavorando all'interno delle condutture stesse impermeabilizzandole e irrobustendole. L'intervento può essere fatto in due modi: risanamento totale o risanamento puntuale. Il risanamento totale delle tubazioni viene svolto su tubazioni che presentano notevoli problemi di perdite o corrosione.


Tale tecnica presume l'inserimento all'interno del tubo esistente, per tutta la sua lunghezza, di un rivestimento di forma cilindrica costituito da un unico pezzo di calza in poliestere imbevuta con resina epossidica termoindurente. Tale operazione consente la collocazione della calza anche in presenza di curve e leggere variazioni di sezione in tubazioni di forma circolare o irregolare. Questo intervento a lavoro finito, crea un nuovo tubo attaccato a quello esistente implicando solo una leggerissima riduzione del diametro iniziale. Lo larghezza del nuovo rivestimento, infatti, può variare da 2 mm a 12 mm in base al diametro e allo stato di usura del tubo da ristabilire. Per assicurare una corretta effettuazione dei lavori viene creata una prova di tenuta idraulica sulla tubazione risanata. Per eseguire tali lavori, inerenti l'ispezione o il risanamento dei tratti fognari, senza dover ricorrere a metodi invasivi, puoi rivolgerti alla nostra ditta. Tecnici specializzati in questa specifica mansione risolveranno il tuo problema in men che non si dica e senza stravolgere la fognatura.

 

25.03.2016

Che cos'è la corrosione galvanica?

Corrosione galvanica tubature Firenze: 366.7272279La manutenzione delle tubature è fondamentale per preservare gli impianti idraulici della nostra abitazione e per evitare di non incorrere in danni più gravi che comporterebbero di conseguenza interventi alquanto dispendiosi. Una delle problematiche più ricorrenti legata alle tubature risiede nella corrosione galvanica, ossia un peculiare tipo di corrosione che si può riscontrare negli impianti composti da materiali diversi, ma che si può evitare. La corrosione consiste semplicemente nel deterioramento è un fenomeno di un materiale, che progressivamente si consuma.

Solitamente è un processo tipico dei metalli, ma può riguardare anche altri materiali come il legno, il calcestruzzo, ecc. nello specifico caso dei metalli rintracciamo diverse tipologie di corrosione: la corrosione atmosferica data dal costante contatto dei tubi con l'aria, la corrosione elettrochimica data da due metalli a contatto tra loro e in particolare menzioniamo la corrosione galvanica, che è generata dal contatto tra due metalli di materiale differente in un ambiente soggetto all'umidità. La corrosone galvanica ha luogo anche nelle tubature della nostra casa, specialmente nelle giunzioni filettate o nelle saldature delle tubazioni dell'acqua o del gas. La profusione della corrosione nel tempo conduce ad un danno di entità non indifferente, generando perdite e guasti degli impianti.

Dunque è preferibile, durante l'esecuzione degli impianti delle tubature nel proprio appartamento, prestare cura nell'accostamento dei materiali, ad esempio l'utilizzo dell'acciaio inox unito all'alluminio è sconsigliato in quanto la diversità di potenziale fra i due metalli potrebbe attivare il processo di corrosione galvanica. Tuttavia quando non si riescono ad evitare delle combinazioni inappropriate, è consigliabile adottare utili accorgimenti, come ad esempio inframmezzare nelle reti tubiere miste degli elementi di disgiunzione fra metalli differenti o anche rivestirli. Tali accorgimenti possono salvaguardare in parte le tubature anche se la corrosione si è già innescata e ci si mobilita recuperare il salvabile prima che il metallo meno nobile si deteriori in modo irreversibile.

Come abbiamo precedentemente evidenziato una soluzione da adottare al problema della corrosione galvanica è separare i metalli differenti. Si introducono così nelle tubature degli elementi ossia i giunti dielettrici, che fungono da isolanti per quanto concerne la circolazione delle correnti galvaniche. A tal proposito per proteggere le vostre tubature da possibili danni causati dalla corrosione galvanica, potete contattare la nostra azienda. Specialisti nel settore potranno intervenire tempestivamente sugli impianti delle vostre abitazioni, garantendovi un lavoro di eccelsa qualità e in tempi celeri. Contattateci e proteggeremo le tubature dei vostri impianti domestici dalla corrosione galvanica.

 

19.02.2016

Manutenzione del lavandino

Lavandino Firenze: 366.7272279Il più delle volte non abbiamo la percezione di come nel tempo l'uso, il calcare e i detriti che si formano sugli scarichi dei lavandini possano logorare i tubi e provocare intoppi nello scorrimento dell'acqua e determinare irrimediabilmente l'intasamento. In genere si consiglia caldamente di eludere tali situazioni semplicemente prestando delle accortezze, come ad esempio non gettando nel lavandino detriti solidi tipo i fondi del caffè, residui di verdura, etc.

Sarebbe indicato utilizzare i filtri al di sopra degli scarichi dei lavandini per eludere l'inconveniente dell'intasamento dei tubi. Spesso tale accortezza viene ignorata, dunque abbiamo l'insorgere di problematiche per le quali si esige l'intervento di un tecnico esperto, quale l'idraulico. L'intasamento delle tubature è solo uno dei molteplici inconvenienti che vede coinvolti i tubi dei lavandini, più complicato si presenta il problema delle perdite.

Può verificarsi che sotto al lavandino vengono conservati i materiali più vari e questo può causare pressioni o spostamenti dei tubi che, oltre all'usura, possono generare perdite. A tal proposito le perdite possono determinarsi sia sul fronte di ingresso, quindi acqua pulita proveniente dall'impianto, sia sul fronte scarico. L'idraulico interverrà chiudendo il rubinetto generale per poi esaminare la causa della perdita. Spesso si tratta dei tubi flessibili, che collegano le uscite dal muro al rubinetto.

Un controllo con cadenza periodica e la loro sostituzione possono eludere situazioni incresciose. Il tecnico interverrà senza troppe difficoltà, necessario è però identificare la giusta lunghezza del tubo per evitare curve troppo accentuate che possono causare nuove perdite. Nel caso in cui la perdita dovesse comparire sul fronte scarico la situazione si complica. Se l'impianto a vista sotto il lavandino è costituito di tubi metallici, infatti occorrerà andare a sostituire il pezzo se, invece, ci si trova di fronte a tubi plastici l'idraulico dovrà prima smontarli, analizzarli ed accertarsi che non ci siano spaccature e poi rimontarli prestando estrema attenzione alle giunture che tengono insieme i tubi. Per intervenire con professionalità e porre rimedio a tali inconvenienti potete contattare la nostra azienda.

 

 

15.01.2016

Fognature e risarcimento del danno

Fognature Firenze: 366.7272279La corretta funzione dell'impianto di fognatura è necessaria per
far sì che le acque luride generate dai condomini nei singoli appartamenti siano eliminate. Secondo la citazione nel n. 3 dell'art. 1117 c.c. per la funzione svolta da quell'impianto, la fognatura è da ritenersi collettiva fino alle diramazioni nelle unità immobiliari di proprietà esclusiva e fino al punto da innesto nella conduttura fognante comunale.

Per quanto concerne gli innesti degli appartamenti, le così dette braghe, essi devono considerarsi di pertinenza esclusiva del titolare della sezione in piano che sono necessarie perché collegano la parte d'impianto di proprietà singole a quella condominiale. Tale suddivisione è necessaria anche per determinare il soggetto responsabile, nel caso in cui si dovesse verificare un danno, anche perché se non fosse possibile individuare da quale parte dell'impianto esso derivi sarebbe un miraggio ricevere un risarcimento: il giudice respingerebbe la domanda.

Un caso tipo è stato rilevato a Bari dove il Tribunale in una sentenza ha affermato che secondo quanto statuito dalla giurisprudenza, in base all'interpretazione di cui all'art. 1117 n.3 c.c., se la fognatura causa danni ad un condomino, ne risponde il condominio se derivano da infiltrazioni provenienti dal tratto di fognatura che arriva fino al punto di innesto alla rete pubblica. Se, invece, i danni derivano dalla parte esterna dell'impianto, ne risponde il Comune, se dovuti a cattiva manutenzione (Corte App. Civ Roma 30 novembre 1964).

Se poi il danno proviene dalla fognatura posta a servizio di una sola scala o parte di essa, la spesa grava sui condomini che traggono utilità dall'impianto che ha provocato il danno, in proporzione ai rispettivi millesimi, tenendo presente che in un condominio la presunzione di comproprietà, prevista dall'art.1117 n. 3 c.c. anche per l'impianto di scarico delle acque, opera con riferimento alla parte dell'impianto che raccoglie le acque provenienti dagli appartamenti, e, quindi, che presenta l'attitudine all'uso ed al godimento collettivo, con esclusione delle condutture (ivi compresi i raccordi del collegamento) che, diramandosi da detta colonna condominiale di scarico, servono un appartamento di proprietà esclusiva (Cass. civ.sez.111 sent. n. 583 del 17 gennaio 2001).

Se infine si dimostra che l'occlusione della fognatura e quindi il danno sono riconducibili a fatto del condomino, dei danni risponde soltanto questi (Cass. civ. sez. III 12 maggio 1981 n. 3146) (Trib. Bari 30 maggio 2011 n. 1890). Dunque la questione sollevata non essendo rintracciata in nessuna delle ipotesi formulate, il giudice ha rigettato la richiesta di risarcimento. In sostanza se non viene rintracciato il responsabile non si può pretendere alcun risarcimento.

 

 

07.11.2015

Sostituzione del galleggiante del water

Galleggiante water Firenze: 366.7272279Per via dell'usura e di possibili danneggiamenti è possibile che vadano a crearsi delle perdite d'acqua nel bagno provenienti dal cassone dello scarico, provocati a volte da un cattivo funzionamento del galleggiante che non interviene correttamente per chiudere l'erogazione dell'acqua, creando così disagi e fastidi anche gravi se il problema non viene risolto rapidamente.

Problemi del genere si verificano in quanto le parti meccaniche che collegano il galleggiante al rubinetto erogatore d'acqua possono col tempo rovinarsi, e non potendo più garantire un funzionamento corretto verrà sempre segnato un livello d'acqua sbagliato, facendo arrestare il rubinetto troppo presto, o nei casi più gravi, non interromperlo per niente, con la conseguente uscita dell'acqua dal cassone.

I problemi quindi non possono essere soltanto causati dal galleggiante, ma anche dalle altre parti come l'asta che arresta il flusso d'acqua, ed è importante capire quale dei vari elementi va a costituire il problema, per poter effettuare l'intervento corretto per il problema riscontrato.

Esistono diverse verifiche atte a testare la funzionalità di questi pezzi, per meglio capire se il problema derivi dal rubinetto con il galleggiante o se il problema derivi magari dalla batteria di scarico che lascia defluire sempre l'acqua senza che il rubinetto possa arrestarsi correttamente, ed è bene che queste verifiche vengano sempre effettuate da un esperto che possa poi intervenire prontamente alla soluzione del problema.

Che si tratti di dover sostituire qualche pezzo, o che si debba solo riparare qualche parte dello scarico, è bene fare attenzione al rivestimento che questi elementi dovranno avere per garantire una buona tenuta, affidandosi come sempre ad uno specialista del settore che possa consigliarci al meglio.

 

24.10.2015

Perdite d'acqua: riparazioni

Perdite d'acqua Firenze: 366.7272279Quando si riscontra una perdita d'acqua non bisogna necessariamente allarmarsi pensando al peggio, è infatti un'evenienza che si riscontra spesso in molte abitazioni a cui però è necessario porre una rapida soluzione per non sfociare poi in problemi maggiori e più gravi, che necessitino di lavori più lunghi ed importanti.

Innanzitutto, quando si interviene per problemi simili, è fondamentamentale individuare il punto esatto in cui si verifica la perdita, per poter capire non solo da dove può derivare il problema, ma anche quale tipologia di perdita abbiamo in casa, se derivi ad esempio da una tubatura di scarico, o se proveniente da una tubazione di alimentazione dell'impianto idrico.

Per riparare le perdite provenienti dal proprio impianto idrico e guasti simili, molto spesso si ricorre alla sostituzione del tratto interessato dal fastidio, che può essere rimpiazzato da un manicotto o da un giunto di raccordo di pari diametro e della lunghezza necessaria, ma questo dipendo principalmente dalla tipologia di tubo con cui si ha a che fare.

Il tipo di tubo su cui si deve operare infatti cambia la tipologia di approccio con la quale intervenire, come ad esempio nel caso di una tubazione di metallo, dove è necessario pulire ed asciugare la parte di tubazione dove andrà effettuata la saldatura, per liberarla da residui oleosi e di sporco.

 

17.10.2015

Perdite dello scarico del WC

Scarico WC Firenze: 366.7272279I disagi creati dal cattivo funzionamento o da un guasto dello scarico del water non sono da sottovalutare, a partire dal classico rumore continuo, con relativo spreco d'acqua, indipendentemente dalla tipologia e dei materiali utilizzati per la sua realizzazione, le cause da cui questo ed altri malfunzionamenti può derivare sono sempre le stesse.

Le soluzioni più moderne mettono a disposizione interventi risolutivi rapidi e poco invasivi, anche quando è prevista la sostituzione completa del gruppo di scarico del bagno, grazie ad una rapida individuazione di quali pezzi o meccanismi con il tempo e l'uso sono andati a usurarsi e a perdere la capacità di svolgere correttamente la loro funzione portando all'inevitabile perdita dello scarico.

Molto spesso i problemi dello scarico del water provengono da malfunzionamenti del galleggiante o del sistema di riempimento, ed in entrambi i casi le operazioni per risolvere ogni malfunzionamento sono rapide e poco onerose, che si tratti di sostituire completamente i pezzi o di ripristinarne un corretto funzionamento sostituendo magari le guarnizioni interessate.

Per evitare complicazioni e sviluppi indesiderati è sempre bene affidarsi ad un idraulico esperto che sappia quali siano i corretti posizionamenti degli elementi interessati, correggendo ad esempio dove necessario l'altezza del livello dell'acqua.

 

05.09.2015

Miscelatori nuovi e moderni per tutte le soluzioni

Miscelatori Firenze: 366.7272279I rubinetti a doppia manopola col tempo sono stati rimpiazzati sempre più dai miscelatori monocomando, e questo perchè questa tipologia è diventata l'odierno standard sia per l'ambiente bagno che per la cucina, principalmente grazie alla sua semplicità d'uso che permette di avere in tempi più rapidi l'acqua alla temperatura desiderata, ed è ormai presente sul mercato con molte versioni e stili differenti per meglio rispondere alle esigenze anche estetiche di ogni singolo caso.

La presenza di numerosi modelli differenti è necessaria per poter rispondere alle diverse esigenze progettuali, per poter essere quindi utilizzati per vasche da bagno, lavandini della cucina e tutti i diversi elementi che richiedono una sua installazione, tutti in grado di rispondere a bisogni ben precisi.

Che serva un rubinetto dalle forme squadrate o più arrotondate, ogni tipologia di ambiente, classico o moderno che sia, può avere il miscelatore adatto ad integrarsi appieno senza rinunce sulla sua funzionalità, grazie a modelli realmente avanzati, in grado di segnalare la temperatura dell'acqua grazie all'uso di luci a led che svolgono questa funzione di cromoterapia e di indicazione per un reale aumento del confort ambientale.

I miscelatori di oggi, quindi, oggi sono elementi non solo funzionali ma anche di design ed innovazione, per poter sostituire egregiamente vecchi rubinetti, grazie alle loro dotazioni sempre più avanzate e ideate per rispondere alle diverse esigenze dell'ambiente in cui viene installato, per consumi regolari e corretti grazie a tecnologie sempre più all'avanguardia.

 

08.08.2015

Nuove rubinetterie per il bagno

Nuove rubinetterie bagno Firenze: 366.7272279Per incrementare il comfort ambientale del locale bagno di casa vengono studiate sempre più alternative, questo per trovare sempre la soluzione su misura di ogni necessità abitativa e progettuale. A cominciare dalle forme, sempre più elaborate per soddisfare la necessità di modelli esteticamente complessi o più semplici, il mercato della rubinetteria si arricchisce sempre più di modelli e tipologie innovative ed eleganti, per offrirti sempre il meglio.

Anche le funzionalità dei rubinetti vengono man mano aumentate, con la possibilità di dotare la maggior parte dei modelli di accessori e dotazioni innovative e che vengono incontro a possibili bisogni e necessità, come i pulsanti di limitazione della temperatura, miscelatori ad alta funzionalità, che permettono ai miscelatori termostatici di non surriscaldarsi al passaggio dell'acqua calda ad esempio, e di mantenere le superfici esterne alla temperatura dell'acqua desiderata.

I nostri esperti possono assisterti a cominciare dalla vendita, fino alla riparazione e alla sostituzione di rubinetterie moderne e funzionali, possiamo fornirti l'assistenza necessaria grazie alla nostra esperienza nel campo, che permette installazioni professionali ma soprattutto rapide, per interventi di qualità e con poco costo, permettendo di realizzare sistemi personalizzati per trovare la migliore risposta ai tuoi bisogni di rubinetterie per il bagno.

I sistemi d'installazione utilizzati dai nostri esperti infatti fanno affidamento alle migliori tecniche e alle migliori strumentazioni in circolazione, per poter intervenire sulle migliori marche senza alcun problema, e garantendo così installazioni che permettono di riprendere ad esempio vecchi fori preesistenti, assemblaggi rapidi e efficaci con la possibilità di realizzare elementi scorrevoli o a scomparsa.

 

18.07.2015

Impianti senza perdite

Perdite acqua Firenze: 366.7272279Mantenere un impianto idrico con caratteristiche di tenuta e durata elevate deve necessariamente prevedere degli attenti controlli che verifichino lo stato delle diverse tubature per diagnosticare tempestivamente la necessità di interventi o meno per conservare intatte tutte le caratteristiche di qualità.

Per effettuare questo genere di interventi la tecnologia ci aiuta grazie a diverse strumentazioni, fra cui quelle che permettono la video-ispezione delle tubazioni permettendoci di avere un quadro completo dell'intero impianto senza dover effettuare interventi murari o invasivi che potrebbero allungare i tempi e i costi dell'operazione.

In più, oltre a queste verifiche e ispezioni visive, altro importante lavoro che può essere svolto è la prova di tenuta, effettuato per lo più in lavori di nuova posa o di risanamento si impianto esistente, per non ritrovarsi con sezioni danneggiate o logorate in grado di causare una fastidiosa perdita d'acqua.

Per un impianto idraulico sicuro, e che non ceda al tempo e all'azione dell'usura, affidati a idraulici esperti che possano controllare periodicamente il suo stato, intervenendo solo quando necessario con operazioni che prevengono la formazione di problemi più gravi, utilizzando le tecniche e gli strumenti meno invasivi per assicurarti ottimi risultati in tempi brevi.

 

27.06.2015

Soluzioni per le piccole perdite idriche

Perdite idriche Firenze: 366.7272279I motivi per cui possono verificarsi piccole perdite idriche possono essere molti, come ad esempio errori nella posa in opera delle tubazioni, o magari filettature non eseguite a regola d'arte, ma non solo, infatti anche le sollecitazioni prodotte dalla presenza di apparecchiature che con il loro movimento possono provocare allentamenti delle giunzioni, e ognuno di questi problemi può far scattare il campanello d'allarme sulla presenza di una perdita nell'impianto.

Con il passare degli anni, gli impianti idrosanitari possono manifestare nel tempo degli inconvenienti dovuti a delle piccole e fastidiose perdite, le cui cause sono molteplici e ognuna proveniente da fattori differenti, ma non sempre è necessario eseguire lunghi e indesiderati interventi murari, ma è possibile intervenire con mezzi non invasivi in grado di offrire ugualmente una soluzione al problema.

Oltre alle spiacevoli conseguenze come macchie, muffe e ruggini, anche la necessità di dover alimentare la caldaia attraverso l'apposito rubinetto, rappresentano dei segnali che ci permettono di capire che qualcosa nell'impianto idrico andrebbe sistemato.

Per la soluzione su misura, che tenga conto di ogni necessità, è sempre bene far intervenire professionisti del settore che possano valutare con le necessarie competenze, e controllare e verificare quale sia il punto preciso da cui si verifica la perdita e quali sono le soluzioni migliori per risolvere il problema alla radice ed in maniera veloce e professionale.

 

30.05.2015

Riparazioni non invasive delle fognature

Riparazioni non invasive delle fognature a Firenze: 366.7272279Grazie a delle soluzioni sempre più innovative per verificare lo stato delle condotte fognarie, sono state sviluppate delle tecniche d'intervento nuove, supportate da attrezzature moderne che permettono di effettuare interventi che escludano soluzioni invasive e demolitive, facilitando di molto i lavori e rendendoli di certo più rapidi ed efficaci.

A cominciare dalla videoispezione, i nuovi metodi d'intervento per la riparazione di tratti fognari si effettuano partendo dalla superficie tramite l'ausilio di tecnologie sempre più efficienti, in grado di verificare lo stato delle tubazioni e delle condutture constatandone l'usura e i possibili danneggiamenti che creano perdite, come giunti difettosi, eccessiva corrosione delle pareti e parti danneggiate che devono essere ripristinate.

Dopo aver constatato quali siano i problemi che interessano il tratto di fognatura in esame, non è più necessario avviare dei lavori di scavo per sostituire la parte interessata, ma si potrà ricorrere ad un'alternativa innovativa che consente di riparare dall'interno la porzione interessata, impermeabilizzando e rinforzando la fognatura dall'interno senza interventi demolitori lunghi ed invasivi.

Questa soluzione è adottabile sia per tratti brevi che per lunghe sezioni di fognatura, in quanto il principio del relining, termine che descrive questo genere di interventi, si applica allo stesso modo sia nei brevi tratti che in sezioni lunghe, dove, mettendo in posa questo rivestimento, si va a creare una nuova parete interna della tubazione, sulle quali andranno poi effettuati test di verifica per confermare il successo dell'intervento.

 

 

09.05.2015

Lavatrice e manutenzione

Manutenzione lavatrici a Firenze: 366.7272279La lavatrice è certamente uno degli elettrodomestici più utilizzati nelle case degli italiani, soprattutto grazie al tempo che fa risparmiare grazie al suo uso, uso che però col tempo tende ad usurare alcune sue parti, rischiando di far subire a questa danneggiamenti gravi per colpa dell'aggressività dei prodotti chimici usati per la sua pulizia ad esempio, o magari per colpa dell'accumulo del calcare nelle parti interne, dinamiche che rendono sempre più importanti e necessari degli interventi di manutenzione per permettere all'elettrodomestico di mantenere dei buoni risultati di funzionamento ed efficacia.

Evitare l'accumulo del calcare su elementi come i tubi e le pompe interne aiuta a prevenire guasti e malfunzionamenti con conseguenti corrosioni di queste, e per evitare queste spiacevoli situazioni è sempre bene cominciare con la prevenzione usando prodotti specifici per la rimozione del calcare o magari installando un dispositivo anti calcare direttamente al rubinetto della lavatrice, impedendo così che il calcare entri nel ciclo dell'elettrodomestico.

I problemi che può presentare la propria lavatrice non finiscono qui, possono anche verificarsi una serie di problemi legati alle componenti meccaniche dell'apparecchio, che possono derivare da guarnizioni difettose o cinghie di trasmissione usurate e non più performanti, che alla lunga portano inevitabilmente a movimenti rumorosi, poco sicuri e con possibili perdite d'acqua.

Per ogni tipologia di problema che affligge la tua lavatrice, cerca sempre l'intervento di tecnici abilitati e con esperienza che sappiano trovare rapidamente la causa che provoca il guasto, per sostituire e riparare ogni danno senza dover necessariamente sostituire l'intero elettrodomestico, assicurandoti lavori veloci e non invasivi, con risultati efficaci e soddisfacenti.

 

21.03.2015

Lavori idraulici non invasivi

Relining tubature Firenze: 366.7272279Quando si verificano problemi e malfunzionamenti legati all'impianto idrico della propria abitazione, le prime cose da fare sono certamente le dovute verifiche e diagnosi specifiche per misurare l'entità del guasto e soprattutto localizzare correttamente il punto in cui questo s'è venuto a formare.

Dopo le necessarie indagini è possibile capire se il problema è dato da una singola parte difettosa o se la troppa usura ha danneggiato l'impianto a tal punto da ricorrere ad interventi che si protraggono anche per giorni con interventi murari costosi e fastidiosi.

Oggigiorno invece, è possibile scegliere di intervenire utilizzando dei metodi innovativi di risanamento poco invasivi capaci di ripristinare dall'interno le tubature preesistenti rivestendoli con un involucro interno che duri negli anni proteggendo lo stato delle tubature.

Questo metodo, chamato Relining, è utilizzato già da tempo in nord Europa per ripristinare le tubazioni di scarico con un composto resistente agli agenti chimici e durevole nel tempo, che una volta posto forma un sistema di scarico nuovo, sicuro e con durata certificata di almeno 50 anni.

In questo modo non sarà più necessario chiedere permessi per scavi e interruzioni di servizio, creando disagi per tutta la durata dell'intervento, con il rischio che le demolizioni possano complicare ulteriormente la situazione, evitando quindi di creare materiali da smaltire, e riducendo i tempi di intervento.

 

15.11.2014

Galleggiante scarico da sostituire

Galleggiante scarico Firenze: 366.7272279Può succedere che nel bagno si verifichino delle perdite d'acqua provenienti dal cassone dello scarico, causate da un malfunzionamento del galleggiante, che essendo collegato al rubinetto interno che riempie lo scarico, non chiude l'erogazione di questo creando un disagio fastidioso se non risolto con un intervento rapido.

Questo succede perché le parti che costituiscono il meccanismo che collega il galleggiante al rubinetto erogatore d'acqua possono col tempo rovinarsi, non potendo più garantire un funzionamento corretto, e in questo modo verrà sempre segnato un livello d'acqua sbagliato, facendo arrestare il rubinetto troppo presto, o nei casi più gravi, non interrompendolo per niente, con la conseguente uscita dell'acqua dal cassone.

I problemi quindi non possono essere soltanto causati dal galleggiante, ma anche dalle altre parti come l'asta che arresta il flusso d'acqua, ed è importante capire quale dei vari elementi va a costituire il problema, per poter effettuare l'intervento corretto per il problema riscontrato.

Esistono diverse verifiche atte a testare la funzionalità di questi pezzi, per meglio capire se il problema derivi dal rubinetto con il galleggiante o se il problema derivi magari dalla batteria di scarico che lascia defluire sempre l'acqua senza che il rubinetto possa arrestarsi correttamente, ed è bene che queste verifiche vengano sempre effettuate da un esperto che possa poi intervenire prontamente alla soluzione del problema.

Che si tratti di dover sostituire qualche pezzo, o che si debba solo riparare qualche parte dello scarico, è bene fare attenzione al rivestimento che questi elementi dovranno avere per garantire una buona tenuta, affidandosi come sempre ad uno specialista del settore che possa consigliarci al meglio.

 

20.09.2014

Protezione delle tubature

Tubature Firenze: 366.7272279Che si tratti di tubature esposte all'aperto o coperte, per via del loro continuo uso, le tubazioni sono sottoposte a pressioni e temperature particolarmente alte, e non solo, anche il tipo di funzioni da esse svolte determina quali particolari caratteristiche devono avere per resistere a tali sforzi.

Per questo motivo si è cercato nel tempo di creare tubazioni realizzate con criteri di solidità e robustezza sempre maggiori, come nel caso dei flessibili in acciaio inossidabile, adatti per il passaggio di acqua o gas per il collegamento della rete idrica alla caldaia, situazione in cui sono richiesti requisiti di resistenza per pressioni e temperature molto elevate.

Altro problema che devono affrontare le tubazioni poi, è certamente quello del freddo, in quanto se non si interviene per tempo si rischia il congelamento di queste, ed è per questo fastidioso inconveniente che si è cercato di trovare una efficace soluzione grazie ad un sistema composto da un cavo a potenza costante, completo di termostato, che va a mantenere la temperatura della tubazione fra i 5 e i 15 gradi, di modo tale che sia impossibile un suo congelamento.

Avere cura delle proprie tubazioni, permetterà a queste una maggiore durata e una migliore resa, senza il rischio di corrosioni o di rotture, che soprattutto nelle tubature interrate possono causare non pochi disagi a causa della difficoltà di rintracciare velocemente la perdita.

Affidarsi a degli esperti che possano consigliarci al meglio su quali caratteristiche tecniche debba avere una determinata sezione delle tubature permetterà inoltre una migliore qualità del servizio idrico della propria abitazione, in quanto pensata alle proprie esigenze e necessità.

 

13.09.2014

Sostituire un rubinetto

Sostituzuione rubinetti Firenze: 366.7272279Con il passare degli anni, se non sono stati effettuati interventi di manutenzione su un rubinetto qualsiasi dell'ambiente domestico, è possibile che l'usura ne richieda una sostituzione completa, necessaria per evitare in futuro problemi ben più gravi, e con interventi che richiedono costi più elevati.

Inoltre, andando a sostituire il vecchio rubinetto con un modello più recente, si può decidere di installare un modello più avanzato che consenta un maggiore risparmio idrico o una migliore erogazione dell'acqua; e, per quanto ogni rubinetto possa essere diverso da un altro modello, i punti chiave per una sua sostituzione sono comuni a tutti.

Il primo passaggio importante è quello di chiudere la valvola principale dell'acqua, che può richiedere in alcuni casi l'utilizzo di una chiave a pappagallo per assicurarci che sia chiusa al meglio; una volta chiusa è necessario svuotare le tubature a valle per ridurre al minimo possibili perdite d'acqua durante la sostituzione.

Superato questo punto, si può procedere poi con la rimozione degli ancoraggi del rubinetto, che possono essere molto diversi da modello a modello, ma che generalmente sono composti una serie di dadi incappucciati che permettono di congiungere i tubi incassati nella parete e il rubinetto.

Spesso questa operazione, a causa dell'usura del tempo e dell'acqua e della mancata manutenzione, richiede più tempo del previsto, in quanto il rubinetto potrebbe risultare incastrato a causa di incrostazioni e altro, che possono essere facilmente superate con dei leggeri colpi di martello che sblocchino il rubinetto dalla sua posizione.

A questo punto, dopo un'accurata pulizia della tubatura da residui e incrostazioni varie, è possibile montare il nuovo rubinetto facendo attenzione a cominciare dalle coperture che andranno poi in contatto col muro per poi continuare serrandone i dadi.

 

14.06.2014

Sostituzione delle cassette di scarico ad incasso

Cassetta di scarico ad incasso Firenze: 366.7272279L'acqua che scorre nelle tubature, quando staziona per molto tempo nei condotti di rubinetti, scarichi o elettrodomestici, causa guasti e malfunzionamenti, andando a usurare guarnizioni e meccanismi connessi, facilmente risolvibili tramite una manutenzione periodica effettuata con prodotti anticalcare e strumenti idonei, rimandando nel tempo l'usura della tubazione o dell'apparecchio.

Ci sono però casi in cui non è materialmente possibile raggiungere le incrostazioni o il problema creatosi, come ad esempio nei problemi legati alle cassette di scarico ad incasso, i cui problemi sono talmente complessi da renderlo spesso inutilizzabile o difettoso.

Possono verificarsi perdite d'acqua copiose, rumori eccessivi e una mancata funzionalità dello scarico o dei suoi componenti, e rimuovere la vecchia cassetta dal suo incasso comporterebbe opere murarie con tutte le complicazioni del caso.

La soluzione ideale per sostituire la cassetta di scarico è quella di installare un nuovo sistema composto da una cassetta esterna, che nel giro di poche ore può essere montata da uno specialista senza dover rompere alcuna piastrella e senza creare caos nel bagno, con un intervento semplice e davvero vantaggioso grazie ai costi contenuti.

 

 

 

31.05.2014

Ristrutturare il bagno beneficiando delle detrazioni fiscali

Ristrutturazione bagno Firenze: 366.7272279Per chi decide di voler avviare dei lavori di manutenzione straordinaria per il proprio impianto idrico o per il suo bagno, sono previsti degli sgravi fiscali fino al 50% della spesa sostenuta, ma come capire se i lavori che abbiamo in progettazione rientrano nella casistica che da i requisiti per farne richiesta?

Alcuni tipologie di interventi, come la sostituzione della rubinetteria o la ritinteggiatura, vengono delineati ad esempio come interventi di manutenzione ordinaria, e a meno che non vengano effettuati su parti comuni di edifici residenziali già esistenti, come bagni comuni condominiali, allora si capisce che non è possibile detrarre questo genere di spesa se eseguiti nella propria abitazione privata.

Per quello che riguarda invece i sanitari, avviare un lavoro di semplice sostituzione non rientra nei requisiti per richiedere il beneficio fiscale, mentre invece decidere di sostituire l'apparecchiatura e l'impianto ad esso collegato, permette di rientrare nella casistica che prevede lo sgravio fiscale.

Per tutti quegli interventi che, come dicevamo prima, vengono delineati come di manutenzione ordinaria, quando questi lavori vengono affiancati dal rifacimento dell'impianto idrosanitario o elettrico, o compresi in tutte le opere che possono far classificare l'intervento come di manutenzione straordinaria, è possibile allora richiedere il bonus fiscale: ad esempio, spostare una tramezza nel bagno comporta certamente il rifacimento di piastrelle e altro, e quindi la spesa sostenuta rientrerebbe a pieno titolo nella detrazione fiscale.

Questi interventi, quindi, se delineati all'interno di lavori più ampi, delineati come opere di manutenzione straordinaria, possono accedere al bonus in quanto conseguenze necessarie ai lavori agevolabili.

Un altro caso importante da evidenziare è quello che prevede, all'interno di un edificio ad uso residenziale già esistente, la realizzazione di un nuovo servizio igienico ex novo, ed in questo caso tutte le spese che si andranno a sostenere potranno beneficiare della detrazione, specificando però che questo servizio sarà realizzato all'interno del volume esistente della casa, e non come ampliamento del fabbricato.

 

 

 

10.05.2014

Localizzare in tempo le perdite d'acqua

Idraulico Firenze perdite d'acqua: 366.7272279Se cercate ripetutamente di riempire l'impianto di riscaldamento ma la pressione scende ogni volta, o la caldaia rimane accesa anche se tutti i rubinetti di casa sono chiusi, questi sono solo due esempi di segnali che dovrebbero allertare per una possibile presenza di una perdita d'acqua.

Quando si crede di avere una perdita d'acqua "occulta" in casa, a causa di bollette troppo salate o di consumi anomali, bisogna cercare di localizzare tempestivamente la perdita per ripararla in fretta e evitare ulteriori danni.

Non sempre però è facile localizzare con successo la perdita, questo perché anche da parte di un serio professionista è necessaria la conoscenza dello schema dell'impianto idraulico, per permettergli di ipotizzare quale zona è interessata.

Fortunatamente, grazie al supporto di diversi apparecchi tecnologici, non sarà più necessario rompere muri e avviare lavori dentro o fuori casa per localizzare la perdita, evitando i disagi provenienti da un eventuale errore di localizzazione che necessiterebbero ulteriori lavori e interventi murari, che trasformerebbero la nostra casa in un cantiere.

Termocamere, gas traccianti, ricercatore di tubi, geofoni, sono solo alcuni degli strumenti usati per intervenire in maniera non invasiva per rintracciare con successo la perdita d'acqua: una seria ispezione termografica a infrarossi potrà infatti garantire una visualizzazione della struttura interna dell'edificio, per individuare perdite di tubature e scarichi, ma non solo, sarà in grado di avvertirci di un cattivo isolamento termico e anche della qualità della costruzione.

Individuare velocemente e con successo una perdita d'acqua limiterà i danni come macchie, crepe, e tutti i disagi derivanti dall'accumulo dell'acqua.

 

 

 

12.04.2014

Rinnovare il bagno grazie alle detrazioni fiscali

Rinnovare bagno Firenze: 366.7272279Per poter beneficiare degli sgravi fiscali previsti per le ristrutturazioni edilizie, e far partire dei lavori sui servizi igienici che possano usufruirne appieno, bisogna aver chiari i casi in cui tutto ciò è concesso dalle norme: se l'intervento che abbiamo in mente ad esempio è limitato solo alla sostituzione della rubinetteria o alla ritinteggiatura, allora è bene conoscere prima la destinazione d'uso dell'immobile.

Questo perchè simili lavori vengono delineati come interventi di manutenzione ordinaria, e se vengono avviati all'interno di un abitazione non è prevista alcuna detrazione fiscale, mentre se invece questo stesso intervento è avviato su parti comuni di edifici residenziali, allora si rientra nella possibilità di detrarre le spese per questo genere di intervento.

Se osservate opportunamente le norme alle detrazioni, alla voce sanitari si riporta come detraibile la "sostituzione di impianti e apparecchiature" se eseguita all'interno di un abitazione, e dunque si deduce che per accedere all'agevolazione fiscale per la sostituzione dei sanitari ad esempio, è necessaria anche la sostituzione degli impianti.

Quindi se nei lavori che si vogliono effettuare, viene compreso anche il rifacimento dell'impianto idrosanitario, o anche quello elettrico, è possibile far configuarare questo lavoro come intervento di manutenzione straordinaria, e quindi beneficiare appieno della detrazione fiscale.

Si vede quindi come alcuni interventi, come ad esempio il rifacimento delle piastrelle, che preso singolarmente non può godere del beneficio, ma tuttavia se lo stesso intervento rientra conseguentemente al compimento di altri lavori in un intervento più corposo, ad esempio allo spostamento delle tramezze, può far rientrare tutti gli interventi conseguenti alle opere agevolabili.

 

 

05.04.2014

Rinnovare la vasca da bagno

Sovrapposizione vasca da bagno Firenze: 366.7272279Quando si sceglie di ristrutturare o ammodernare il nostro bagno, per usura o per ravvivare l'ambiente, una delle scelte più importanti riguarda, spesso, i pezzi igienici, e, per quanto riguarda la vasca da bagno, ci sono varie possibilità da prendere in esame.

Estrarre la vecchia vasca dal suo alloggio, smontando il pezzo senza rompere rivestimenti o muri, e ripreparando poi nuovamente il fondo per posizionare la nuova vasca, sigillarla e recuperare poi infine le polveri createsi durante i lavori; il tutto può durare anche più di 4 ore.

Una soluzione alternativa a questa è certamente quella di adottare il sistema "vasca nella vasca", che permette in poche ore di intervenire senza alcun tipo di demolizione, e quindi senza sporcare, utilizzando vasche da sovrapporre a quella vecchia, con un risultato efficace e un intervento poco invasivo.

Quando invece è stato deciso un intevento molto più radicale, si decide molto spesso di trasformare quello che era l'angolo della vasca da bagno in un box doccia, utilizzando una struttura ideata per adattarsi alle dimensioni di tutte le vasche in circolazione; e in un tempo che varia dalle 6 alle 8 ore, si possono ottenere tutti i benefici di un box doccia adatto magari a persone di limitata mobilità o ormai anziani.

 

 

29.03.2014

Le responsabilità legali per le infiltrazioni d'acqua

Infiltrazioni d'acqua Firenze: 366.7272279Un'infiltrazione d'acqua non correttamente idividuata da un esperto può avere gravi conseguenze, con danni sia alle condutture sia agli impianti idrici; talvolta un'infiltrazione si verifica anche a causa dell'umidità di risalita o di condensa che causano danni alle proprietà di singoli condomini o parti condominiali.
Per conoscere e stabilire le responsabilità conseguenti, è necessario innanzitutto sapere se i danni hanno interessato beni di proprietà comune o di proprietà esclusiva: l'elenco che specifica le aree comuni è riportato nel regolamento di condominio, ma è anche possibile consultare il codice civile, che, all'art. 1117, definisce quali sono le parti comuni di un edificio.

Molto frequentemente si verificano infiltrazioni provenienti da opere murarie o tubazioni condominiali danneggiate che vanno a ledere in modo più o meno serio gli immobili di proprietà individuale.

Per le tubature bisogna conoscere se siano di adduzione, ovvero tubazioni di proprietà condominiale fino al contatore del singolo condomino, o di scarico, le quali sono di proprietà condominiale fino al collegamento con il tubo del singolo appartamento; quindi la responsabilità del singolo condomino resta solo all'infuori di queste restrizioni, e i danni saranno a carico totale di tutti i condomini in proporzione ai millesimi di proprietà.

Per i danni causati invece da infiltrazioni d'acqua attraverso il lastrico solare, ovvero la superficie posta alla parte superiore del condominio che svolge la funzione di copertura, bisogna conoscere se sia di completa proprietà condominiale o se esso sia di proprietà esclusiva o di pertinenza di uno o più condomini, nel primo caso l'eventuale danno andrà risarcito dal condominio, mentre per il secondo e ci sarà l'obbligo per i condomini interessati di sostenere un terzo della spesa totale, mentre solo gli altri due terzi saranno ripartiti fra tutti gli altri condomini, sempre che il danno non sia dato esclusivamente da una evidente cattiva condotta del condomino proprietario.

Per danni di infiltrazioni d'acqua da soffitti, solai e balconi, il proprietario del piano inferiore può agire leggittimamente nei confronti del proprietario del piano superiore per il risarcimento dei danni subiti.

I migliori idraulici di Firenze

Finalmente i migliori idraulici professionisti di Firenze e di tutta la provincia a tua completa disposizione per risolvere i tuoi problemi.

Leggi tutto

Operativi in tutta la Provincia

Idraulico Firenze ti offre un servizio di pronto intervento idraulico in tutti i comuni della Provincia di Firenze 24 ore su 24.

Leggi tutto

Da te in pochi minuti

Non aspettare! Chiamaci subito e in pochi minuti un nostro idraulico raggiungerà la tua abitazione, negozio, ufficio o azienda.

Leggi tutto

Chiama ora

Chiamaci al 366.7272279, al 393.0134697 o allo 055.3234070: pronto intervento idraulico 24 ore su 24, 365 giorni all'anno giorni festivi compresi!

Clicca e chiama